Savini Tartufi

Savini Tartufi: dal 1920 alla scoperta del diamante del bosco

Il marchio toscano Savini Tartufi è un’eccellenza Made in Italy nel mondo del tartufo

La storia del marchio toscano Savini Tartufi, oggi punto di riferimento nel mondo del tartufo, comincia da una passione lontana nel tempo. Siamo nel 1920, oltre un secolo fa, il giovane e talentuoso cacciatore Zelindo, decide di abbracciare la vita da tartufaio a tempo pieno. Da quel momento, le vite di 4 generazioni si sono susseguite e intrecciate intorno a quel prezioso frutto della terra.

Dal bosco alla tavola. L’esperienza, come un fiuto innato affinato negli anni, è l’ingrediente inimitabile che permette a Savini di dar luce a prodotti di altissima qualità. Oltre ad essere l’elemento principale che ha permesso al brand di affermarsi come eccellenza del Made in Italy.

I segreti del tartufo, dal 1920

Un’azienda moderna capace di far coesistere la magia di antichi valori, con lo sguardo di chi conosce la strada dell’innovazione. Il punto di forza è un prodotto pregiato, il frutto di una terra che è patria di eccellenze enogastronomiche. 

La Toscana. Una delle regioni italiane più importanti per la produzione di tartufi.

Si nascondono qui, a Forcoli (Pisa) vicino a San Miniato, dove la Natura è ancora incontaminata e rigogliosa, come in un’idilliaca età dell’oro. Tartufo Bianco, Tartufo Marzuolo, Tartufo Nero Scorzone, Tartufo Nero pregiato, Tartufo Nero d’inverno, Tartufo Nero Liscio. I preziosi tesori sotterranei di Savini Tartufi. Trovati da circa 3500 raccoglitori e conservati seguendo ricette e segreti tramandati di generazione in generazione.

Gli alti e frondosi boschi di Savini custodiscono i prelibati tartufi, rare gemme a forma di tubero. La magia avviene tra le radici e ai piedi di antiche querce, noccioli, pioppi e di altre piante secolari. Capaci, grazie all’energia infusa dai ritmi della natura, di far sbocciare prodotti unici in tutte le stagioni. 

Una miscela primordiale, mescolata abilmente da Madre Terra, poi accolta e perfezionata saggiamente dall’azienda toscana.

Truffle Experience: la magia dal bosco alla tavola

Savini Tartufi organizza anche numerose ed esclusive Truffle Experience per gli amanti di tour enogastronomici. Esperienze magiche, che comprendono: epiche cacce al tartufo, corsi di cucina, pranzi e cene a base di tartufo fresco, degustazioni di prelibatezze e vini locali selezionati. Oltre alla visita al Savini Museum.

Alla scoperta del tartufo, come un viaggio d’esplorazione verso nuove frontiere o tesori di antiche civiltà. Immersi tra le luci rarefatte e i colori cangianti del bosco, all’ombra di tetti naturali composti da foglie multiformi. Vivere il piacere della scoperta e il fascino irresistibile scatenato dallo stupore. La vera linfa che fa brillare gli occhi e battere il cuore.

Una sinfonia di profumi, emozioni e sensazioni. Un percorso d’altri tempi costruito sul rapporto che si genera tra il cavatore e il suo fedele compagno a quattro zampe. Un’esperienza che trova il suo apice nello svelamento di questa eccezionale perla del bosco.

Vivere in prima persona tali experience esclusive e incantate diventa anche un importante strumento di business turistico. Poter integrare Truffle Experiences in progetti cross-settoriali e iniziative Bleisure è oggi una strategia in crescita e dal grande appeal.

Visita il sito di Savini Tartufi

 

Stefano Cigana