Hotel Villa Cappugi, un paradiso terrestre alle porte di Pistoia

Villa Cappugi è la destinazione bleisure che ho scelto per disegnare appuntamenti luxury immersi nella storia e nella natura

Ho avuto il piacere di trascorrere un soggiorno rigenerante e ricco di ispirazioni a Villa Cappugi. Hotel 4 stelle di Pistoia tra i più apprezzati nel territorio e famosi a livello internazionale. Un’antica villa di campagna immersa nella storia e nella natura pistoiese dove si sposano armoniosamente i saperi della tradizione toscana e i comfort moderni.

Il fascino dell’Hotel Villa Cappugi

Hotel Villa Cappugi è il luogo ideale per soggiorni leisure e business. Sale ampie ed eleganti, atmosfera calda e accogliente, tour ed escursioni, degustazioni di pregiati vini toscani, danno forma al più autentico stile Toscano.

L’elegante struttura è dotata di numerosi servizi sia per chi desidera raggiungere il totale relax sia per chi cerca un angolo di pace dove elevare il business su un nuovo piano. Il Centro Congressi, le ampie e attrezzate sale meeting e il wifi diffuso capillarmente lo rendono una destinazione bleisure perfetta. La piscina cristallina, il rigoglioso giardino, il campo da tennis e da calcetto completano un’esperienza unica.

Senso di benessere e stupore di fronte alla meraviglia, desiderio e gioia di scoprire la bucolica natura circostante. Questo lo stato d’animo che mi ha guidato e ispirato, passo dopo passo, tra i sentieri, gli ulivi e i cipressi, in un paesaggio disegnato dalle linee dolci delle colline toscane.

Adiacente alla struttura moderna c’è Villa Cappugi, la nobile residenza che un tempo apparteneva ai Cappugi di Milano. La famiglia era solita trascorrere le vacanze estive in questa armoniosa villa immersa nella campagna pistoiese.

Il palazzo storico è caratterizzato da un’atmosfera classica senza tempo. Gli esterni si contraddistinguono per i canoni toscani dell’architettura. Le suite e le stanze interne sono decorate con lampadari in vetri pregiati, affreschi, marmi e molti altri dettagli ricercati che danno vita a uno stile intramontabile e dal grande fascino.

SCORRI E CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO >>

PASSION FOR PISTOIA

Sono questi i panorami che mi hanno accolto, nella città dominata dalla cupola della Basilica della Madonna dell’Umiltà, fra le poche al mondo a doppia calotta. Fondata in epoca romana sulla base di antichi insediamenti etruschi, Pistoia è un luogo magico ricco di echi del passato che da sempre ispira artisti e poeti.

Una città unica che conservato il suo fascino medievale. Piazza del Duomo, con il Palazzo di Giano, la Cattedrale e la torre campanaria, il Palazzo dei Vescovi, l’iconico Battistero e l’imponente Palazzo Pretorio, è capace di riportarci indietro nel tempo.

Ribattezzata come “città di pietra incantata”, Pistoia è un labirinto tra chiese, chiostri, palazzi, musei, opere d’arte e monumenti ai cui margini sorgono borghi, pievi e castelli fortificati di grande bellezza.

 

«[…] T’amo, città di crucci, aspra Pistoia,

pel sangue de’ tuoi Bianchi e de’ tuoi Neri,

che rosseggiar ne’ tuoi palagi fieri

veggo, uom di parte, con antica gioia.»

(Gabriele D’Annunzio, Le città del silenzio: Pistoia)

ville-sbertoli-tuscany

La storia delle vicine Ville Sbertoli

Ho esplorato gli angoli più segreti dei sinuosi colli ai piedi dell’Hotel Villa Cappugi, custodi silenziosi di storie antiche sempre presenti. Uscendo a camminare nelle aree vicine, ho scoperto che l’Hotel è situato sul perimetro alla base delle colline che nascondono le Ville Sbertoli.

Nell’Ottocento erano delle meravigliose ville circondate da un giardino lussureggiante dal quale si poteva ammirare la bellezza di Pistoia. Si narra che il figlio del proprietario soffrisse di una malattia mentale che nessuno riusciva a curare. Alla sua morte l’uomo donò la proprietà a un’opera pia che si sarebbe presa cura delle persone con quei disturbi. Così facendo il ragazzo avrebbe potuto vivere in un ambiente sanitario che lo facesse anche sentire “a casa”.

SCORRI E CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO >>

Il luogo venne scelto dal dottor Agostino Sbertoli per il particolare microclima, lo stesso che favorisce la crescita delle piante nei vivai, ideale per il benessere e la serenità fisica e mentale. Non a caso anche prima di lui, durante i secoli XVII e XVIII varie famiglie patrizie pistoiesi apprezzarono i benefici di questo clima singolare dalla salubrità dell’aria eccezionale. Infatti, realizzarono qui diverse importanti ville e poderi.

Il complesso composto da ben 26 edifici venne presto adibito a Casa di Cura e Ospedale neuro-psichiatrico. Le strutture vennero chiuse nel 1978 e sono in abbandono da oltre dieci anni.

Un comprensorio di 5 ettari inghiottito dalla natura e specchio di epoche ormai remote. Da qui emerge la maestosa villa centrale, ricca di affreschi e segreti, un luogo misterioso avvolto in un’atmosfera surreale e sospesa. Ancora oggi il palazzo sorveglia dall’alto la città di Pistoia.

La location ideale per dar vita a un nuovo turismo luxury

Oltre ad esplorare la città di Pistoia, il territorio circostante e a godere del massimo comfort e relax, il soggiorno all’Hotel Villa Cappugi è stato perfetto anche per svolgere meeting e riunioni.

Un epicentro strategico tra i sopralluoghi in Lamborghini per l’organizzazione del Bull Days Tuscany Reloaded e lo sviluppo di luxury experiences inedite e innovative. L’Hotel pistoiese si è infatti rivelato una location prestigiosa per disegnare e dare vita a un nuovo orizzonte nel turismo del lusso.

Stefano Cigana