collezione Gucci e mete turistiche

LA NUOVA COLLEZIONE GUCCI È ISPIRATA ALLE METE TURISTICHE DI FAMA MONDIALE

GUCCI RESORT COLLECTION: La collezione ispirata alle mete turistiche. La casa di moda ha acquisito la licenza del marchio Monte Carlo.

Gucci dà vita ad una nuova collezione ispirata alle più celebri destinazioni turistiche di tutto il mondo. Luoghi e città meravigliose come Monte Carlo, Cannes, Capri, Mykonos, Porto Cervo e Marbella si trasformano in un mix di colori e dettagli che animano una linea di accessori e borse shopping unica. Su ogni modello della collezione Gucci ispirata alle mete turistiche, è impresso il nome della location che rappresenta. 

In quelli dedicati al Principato monegasco il nome emerge grazie al carattere metallizzato color oro disegnato su una patch in pelle colorata. Righe rosse, bianche e blu e G ricamate si combinano perfettamente coi profili in pelle gialla, è inoltre dotata di doppio manico e tracolla staccabile, che può essere riposta all’interno della borsa.

Visita il sito per scoprire la collezione Gucci ispirata alle mete turistiche di fama mondiale >

Gucci e co-branding: alcuni illustri precedenti

Ma questa non è la prima volta che la nota casa di moda italiana, fondata da Guccio Gucci nel 1921, stupisce con originali co-branding. Come ad esempio quando annunciò la collaborazione col regista H. Korine e il lancio dell’edizione limitata di 50 Spectacles “Gucci by Harmony Korine”, in esclusiva per Art Basel Miami Beach 2019. Oppure quando in occasione del 150° dell’unità d’Italia, nacque l’idea per la creazione di “Fiat 500 by Gucci”. Con il modello automobilistico ridisegnato ed eletto nel 2009 Design Car of the Year.

La nascita della collezione Gucci ispirata alle mete turistiche conferma il trend. Il co-branding e il licensing si sono ormai affermati come nuove tendenze del fashion system internazionale e non solo, in grado di creare attesa ed interesse per i clienti, collezionisti e re-seller. Il mix dei valori di due brand risulta essere una strategia di comunicazione e marketing estremamente efficace.

La nuova collezione Gucci firmata “Monte-Carlo” conferma ancora una volta come la Costa Azzurra ed i suoi eventi internazionali siano da sempre sinonimo di moda, lusso e mondanità. Legare prestigiose location turistiche con un brand altrettanto importante potrà sicuramente rivelarsi una scelta vincente. Il licensing è infatti diventato lo strumento strategico ideale adottato da numerose aziende per penetrare nuovi territori e mercati. Ma è anche il medium perfetto per creare qualcosa di inedito e dal grande appeal.

MA CHE COS’È IL LICENSING?

Il termine licensing si riferisce alla commercializzazione delle licenze tra il titolare dei diritti (licenziante) e il licenziatario, che ottiene il diritto di utilizzare un determinato brevetto, un marchio, un certo know-how o un qualsiasi elemento indispensabile per poter produrre o commercializzare un prodotto o un servizio. 

Può quindi riguardare un’ampia gamma di attività o elementi. Un logo o un nome aziendale, un processo di produzione o lo stesso prodotto, le tecnologie o le modalità di fabbricazione, ingredienti o materie prime specifiche, ecc. Presupposto fondamentale per poter sottoscrivere un accordo di licensing è che ci sia una indiscussa originalità del prodotto o servizio in questione.

COME FUNZIONA?

Un contratto di licensing prevede che il licenziatario, in virtù della facoltà di utilizzare una determinata licenza, paghi una royalty in base all’ammontare delle vendite ottenute. Inoltre il licenziatario ha anche la possibilità di pagare nel momento della firma dell’accordo tra le due parti, un acconto oppure un diritto di concessione, cioè la cosiddetta licensing fee.

VENETIA COMMUNICATION E MONACO BRANDS

Noi di Venetia Communication conosciamo bene le potenzialità di tali strategie, con mandato ufficiale di Monaco Brands, proponiamo alle aziende del lusso questo tipo di operazioni di licenza. La mission aziendale è quella di sviluppare l’appeal e la reputazione del Principato di Monaco valorizzandone le innumerevoli carte vincenti e riunendo assieme tutti gli attori economici, turistici e culturali di Monte-Carlo.


Stefano Cigana